Pubblicato da: giulianolapostata | 24 luglio 2018

MA SE MANGIAMO GLI ANIMALI, ALLORA POSSIAMO MANGIARE ANCHE I BAMBINI?

Il 5 luglio, sul Fatto Quotidiano, Massimo Fini ha pubblicato un articolo, intitolato “Libertà, ma senza pollo”, facilmente reperibile in Rete, che ha suscitato molte polemiche. Pubblico di seguito la risposta di un carissimo amico, già debitamente inviata al Fatto che, naturalmente, non l’ha pubblicata.

 

Gentile Signor Direttore,

dunque Massimo Fini sostiene che la Scolastica elaborò il concetto di “giustizia commutativa e distributiva” e i principi cui dovevano essere sottoposti gli atti di scambio perché fossero conformi a un criterio di giustizia e non permettessero sopraffazioni illimitate per evitare che alla violenza della forza fisica si sostituisse la violenza dell’abilità economica, dell’iniziativa privata dispiegata senza limiti ai danni dei più sprovveduti, dei meno capaci o anche dei meno interessati.

Se alla parole “ai danni dei più sprovveduti, dei meno capaci o anche dei meno interessati” sostituiamo le parole “ai danni degli animali non umani” abbiamo pronto l’argomento fondante dell’ etica vegetariana. La quale vuole, per l’appunto, impedire che si verifichino “sopraffazioni illimitate” ai danni degli animali non umani. Io, soddisfatto di essere vegetariano fin dall’età di 8 anni, non rifiuto affatto di ammazzare con una manata la zanzara che non mi lascia dormire, o di eliminare la tenia che ha invaso il mio intestino, o di sterminare le legioni di microbi delle malattie infettive, o di ammettere che i popoli in determinate situazioni ambientali e climatiche (unni, eschimesi, pigmei, lapponi, ayorei, amerindi, sentinelesi, dongria, papuasi …) vivano di caccia, pesca, allevamento. In tutti questi casi l’animale uomo ha il diritto di difendersi da minacce alla propria vita o al proprio benessere anche eliminando animali non umani. Ma nelle attuali circostanze il problema si pone in termini esattamente contrari. E’ noto che l’allevamento intensivo di animali da carne (70 miliardi all’anno) costituisce una delle più gravi cause di inquinamento del pianeta. Per allevare un bovino da carne occorrono 1800 litri di acqua, per un chilo di patatine 25 litri. E non si tratta di una necessità: diete vegetariane o vegane sono ammesse dalla medicina ufficiale come sane o addirittura più sane di qualsiasi dieta carnivora, vista la quantità di veleni che ingurgitiamo mangiando carne. E questo per quel che riguarda il lato materiale del problema. Esiste poi il lato etico, a meno che Massimo Fini dica “per me la coscia di pollo è sacrosanta, e dell’etica me ne fotto“. Certo, anche questo si può dire senza andare in galera, così come duemila anni fa si poteva dire impunemente “per me un lattante ben arrostito è sacrosanto, e dell’etica me ne fotto“. A tal proposito inviterei semplicemente Fini a visitare per un’ora un normale, rispettabile macello. Si renderebbe conto che l’animale uomo approfitta della sua superiorità fisica per infliggere a qualsiasi altra specie animale sofferenze illimitate e morte, senza alcuna necessità, anzi avvelenando se stesso e l’intero pianeta e causando l’estinzione graduale di milioni di specie non umane. Se poi è conscio di tutto ciò (pur senza visitare un macello) beh, buon per lui. In tal caso dovrò, insieme a vegetariani e vegani, privarlo della nostra stima e considerarlo un selvaggio primitivo, dato che la sua dieta differisce da quella di un cannibale solo per la distanza temporale di uno/due millenni (un attimo nella storia del pianeta).

 

Filippo Franceschi, Vigolzone (PC)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: