Pubblicato da: giulianolapostata | 1 febbraio 2014

Lettera alla Politica da uno che non conta niente

Cari Politici,

                      intendo tutti, proprio tutti, di qualsiasi Partito, di qualsiasi area. Cari Politici, dicevo. Tutti, ovviamente, state vedendo quello che succede in Italia, e non occorre fare una lista dettagliata: basta riassumere per sommi capi.

Mai si è rubato come adesso. Orde di boiardi grandi e piccoli stanno spolpando anche le ossa di questo disgraziato Paese. Non rimane quasi più nulla da divorare. Chissà se tra poco cominceranno a mangiarsi tra loro.

L’Italia è alla fame, letteralmente. I vecchi rubano la pasta per dentiere nei supermercati, o raccattano la frutta marcia ai Mercati Generali. Gli altri si suicidano.

Le fabbriche chiudono. Decine di migliaia di famiglie sono alla disperazione, centinaia di migliaia di giovani non capiscono che ci stanno a fare al mondo.

Il Parlamento della Repubblica Italiana, quella per cui migliaia di Italiani sacrificarono la propria vita nella fede che un mondo migliore fosse davvero possibile, è ridotto ad una sconcia osteria di avvinazzati, ad un bordello dove tutto si può comprare e vendere.

Intanto, su in cima, sul ponte più alto della nave, l’orgia continua. I sicofanti del Capitalismo internazionale eseguono diligentemente il loro compito, quello per cui sono stati messi lì. Ci svendono ad un’Europa assassina, ci succhiano il sangue con una moneta che non è nostra. Anche, ci fanno credere che occorre la nostra collaborazione per continuare il Trionfo della Morte, ed ora ci hanno confezionato una Legge Truffa a confronto della quale quella di storica memoria era un modello di equanimità e di partecipazione democratica.

Cianciano seriosi, si travestono da novelli Padri della Patria, si riuniscono, dibattono, votano, esultano, si offendono, si dimettono, si ripresentano … Il balletto pornografico continua ininterrotto.

Io mi pongo una sola domanda. Ma davvero, davvero voi pensate che la gente vi segua ancora? Davvero pensate che qualcuno ancora creda alle vostre oscene bugie, alle vostre vergognose pagliacciate, al vostro monopoli ‘democratico’? Davvero pensate che i giovani senza futuro e gli operai disperati vi credano ancora, che alle prossime elezioni saranno ancora disposti a giocare al vostro gioco?

E’ finita, cari miei: avete vinto. Sì: avete vinto. Voi siete seduti sugli scranni più alti, e qui dal basso vi guardiamo, e sappiamo chi siete, e abbiamo capito l’inghippo. Per lo meno per quanto mi riguarda – ma so di non essere affatto il solo – avete vinto: non andrò mai più a votare.

Lo dico – scusatemi la retorica – col cuore straziato. Allevato da una famiglia di ex partigiani e di comunisti, votare era per me più di un diritto, o di un dovere civico: era la prova del mio status di ‘cittadino’. Ma finalmente ci siete riusciti, a distruggere anche questa illusione, e ora lo sappiamo: a voi non servono cittadini, e nemmeno sudditi. A voi occorrono solo servi.

Perciò, non saremo più i vostri servi, mai più. Continuate pure: concionate, fate la faccia nobile, riempitevi la bocca ( e le tasche) con le ‘Istituzioni’, fate finta di esser seri, fate finta di esser sani.

Per quanto mi riguarda – me, e con me, ne sono convinto, milioni di Italiani – basta, è finita, ho chiuso, me ne vado.

Avete vinto, ho detto. Sinceramente non so quanto ci sia da gloriarsi di una vittoria ottenuta a prezzo dell’uccisione dell’anima del Paese, ma queste sono stupidaggini etiche e morali che ormai qui non hanno più corso.

Io non ci sto più. Libertà. Anarchia.

Annunci

Responses

  1. Te ne vai, Giuliano? E dove? Per andarsene – che so – in Tunisia, bisogna aspettare la pensione, come fanno ormai parecchi Italiani con la minima o giù di lì vivendoci con la dignità che qui è loro negata. Noi si resta, purtroppo. Ciao!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: