Pubblicato da: giulianolapostata | 26 febbraio 2013

Ancora una lettera dopo le Elezioni al mio giovane amico del PD

Caro G.,

                quindici giorni fa ti scrissi, un po’ con rabbia e un po’ con ironia, criticando i programmi elettorali del tuo Segretario, ed affermando che non l’avrei mai votato. Cosa io abbia fatto ieri nel segreto dell’urna, non te lo dirò: prova ad immaginare. “Nella cabina elettorale, Dio ti vede e Stalin no” si diceva tanti anni fa, ai tempi del glorioso (?) P.C.I., da cui purtuttavia voi discendete: Dio, se c’è, mi avrà visto, e chissà che non si sia messo le mani nei capelli anche lui.

Non ti scrivo oggi, il giorno dopo le elezioni, per recriminare, o accusare: sarebbe sterile, più stupido che ingeneroso. Ti scrivo semplicemente per dirti che ho un profondo affetto per te, ed una profonda stima per il tuo impegno civile. Per quanto le ‘visioni del mondo’ ci possano dividere, ci unisce sicuramente la speranza (la fede?) in un ‘mondo migliore’, e in questi anni devo riconoscere che per esso tu ti sei battuto molto più di quanto abbia fatto io dal mio Aventino di vecchio ‘intellettuale’ rancoroso, spendendo in quella battaglia tutta la tua intelligenza e la tua passione, ed anche la tua ironia.

Per questo oggi ti scrivo di nuovo: perché provo rabbia, oggi sì una rabbia profonda, per te e per quello che ti hanno fatto.

Credimi, non ho dormito stanotte, ho avuto un sonno attraversato da piccoli incubi cattivi che non ricordo ma che mi hanno buttato giù dal letto quando ancora era buio. La prima mail che ho letto stamattina me l’ha mandata il padre di due miei ex allievi, con cui da tempo avevo in corso uno scambio di documenti e di idee, che mi scrive: “Il risultato di queste elezioni mi porta a dimettermi, ad autosospendermi da tutto. Ovviamente mi riprenderò, ma per ora non voglio esser nulla: non cittadino, non elettore, non persona (limitata, per carità) che prova a capire. Grazie per le cose che mi hai sin qui fatto avere. Cancella il mio indirizzo: se mai ci sarò di nuovo, te lo farò sapere”.

E tu, G., cosa aspetti a dimetterti? Non dico dal PD: da questo Paese, che non merita te e i giovani come te. Cos’aspetti ad andartene? Sei giovane, intelligente, appassionato: che ci fai qui?

Questo è un Paese fascista, caro G., intimamente fascista. Ama l’Uomo Forte, ma non forte davvero: ama il cialtrone da osteria, adora il ciarlatano parolaio, che bercia di calcio, di femmine e di froci, e poi lo sa Lui cosa bisogna fare, tanto son tutti uguali, e la politica è una cosa sporca.

Questo è un Paese vile e arrogante, forte coi deboli e debole coi forti, come si suol dire. E non sono luoghi comuni: guarda come trattiamo le donne e gli immigrati, e come ci inchiniamo ai potenti.

Questo è un Paese corrotto, nelle istituzioni e nell’anima. La corruzione non è nelle banche, o nei Partiti: è nello Spirito del Tempo. I corrotti non sono delinquenti, o per lo meno ‘cittadini che sbagliano’. No: i corrotti sono Furbi, beati loro, loro sì che hanno capito come si fa, bisogna fare tutti come loro. Sono Modelli etici e civili: altro che lavorare e pagare le tesse. Roba da sfigati. E dal Corrotto al Camorrista il passo è brevissimo, quasi infinitesimale.

Non restare qui, te ne prego. Non c’è speranza, carissimo G., e quest’aria infetta rischia di avvelenare anche te, o di spegnerti, e non so cosa sarebbe peggio.

Prendi la tua Laurea e vattene. Nonostante i difetti che possono avere gli altri Paesi europei, mi sembra che tutti, senza eccezione, siano meglio di noi, tutti abbiano qualcosa da insegnarci, tutti possano salire almeno su un gradino sopra di noi, e farci la morale. Sono convinto che dovunque troverai un’occasione, magari piccola ma concreta, di poter essere te stesso, senza doverti ‘dimettere’ per la disperazione, la rabbia e la vergogna.

Quando sarai lì, mandami una cartolina. Se non sarò morto di fame come un pensionato greco, ti giuro: vengo anch’io.

Con affetto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: