Pubblicato da: giulianolapostata | 15 maggio 2011

“Aglio fravaglio fattura ca nun quaglia …”

Sono molte le opportunità, per un giovane di belle speranze che voglia farsi largo nella vita. Se è un maschio, per esempio, può sposare una figlia di Berlusconi (anche se immagino che i pranzi in famiglia sarebbero un po’ imbarazzanti. Come si rivolgerebbe al suocero: “Papi”?), ma le candidate cominciano a scarseggiare. Più semplice se è una femmina. Anche in quel caso può sposare un figlio di Berlusconi, ma se si esaurisce la materia prima può sempre darla via al padre del figlio, il che poi garantisce luminose e munifiche carriere in quel rivoltante peep show che sono diventate la televisione e il Parlamento italiano.

Ma per fortuna in Italia c’è la Chiesa, premuroso Buon Pastore che indefessamente opera per il benessere fisico e spirituale delle sue pecorelle. Proprio dalla Chiesa (la notizia è stata pubblicata dal Giornale di Vicenza più di un anno fa, il 26/1/10, ma ditemi voi se non meritava una ripresa!) viene una proposta che, prendendo due piccioni con una fava (scusate la parola …), intende venire incontro ai bisogni ad un tempo spirituali e lavorativi dei giovani, almeno qui nel Veneto.

Sì perché, forse voi non ve ne rendete conto – miscredenti senza dio che non siete altro – ma qui da noi la situazione è grave. “Le sette sataniche sono in aumento” ha dichiarato il Vescovo. “In giro per la Provincia di Vicenza vengono celebrate numerose messe nere: si stanno diffondendo come l’inquinamento dell’aria. Molti manifestano chiaramente l’influsso del demonio. Questo preoccupa molto le nostre comunità e diventa una sfida che c’è sempre stata, ma che oggi si fa più acuta ed estesa”. Una sfida, capite? Ci siamo: ‘Mezzogiorno di fuoco’ (infernale, naturalmente)! Januae Inferi non prevalebunt! Vade retro Satana! Trullallerotrullallà! Eccetera. Ma ecco il Buon Pastore scendere in campo a difesa delle sue pecorelle. Armato solo della sua verga (ops …) e con lo scopo di “offrire alla comunità un punto di riferimento e un approdo sicuro per trovare conforto”, egli mette in campo contro il Maligno i legionari di Cristo: gli esorcisti. Certo: già “a tutt’oggi in diocesi ci sono cinque esorcisti, ma il loro carico di lavoro è notevole”.

Ed ecco la grande notizia, che tante speranze ha suscitato nei nostri giovani in cerca di occupazione: “Cercheremo di aumentarne il numero” ha dichiarato il vescovo. Basterà presentare domanda, unendo certificato di battesimo ed autocertificazione di non aver mai fatto parte del Partito Comunista (si sa, lì la puzza di zolfo era forte). I neoassunti verranno sottoposti ad un breve training, durante il quale dovranno imparare a memoria il celebre esorcismo “Aglio fravaglio fattura ca nun quaglia/corne e bicorne cape’e alice e cape d’aglio/diavulillo diavulillo jesce a dint’o pertusillo”. Alla fine, verrà loro consegnato il piccolo “Kit del Perfetto Esorcista”, contenente una collana di capi d’aglio, una fornitura completa di cornetti di vari materiali e dimensioni ed un paletto di frassino (non si sa mai …). Dopo di che potranno dedicarsi alla loro opera. E – diciamocelo francamente – si tratterà poco meno che di una sinecura. A parte qualche confessione e, due volte alla settimana, la “Messa di guarigione” (devo andarci anch’io, accidenti: ho un paio di ernie discali che mi fanno impazzire), non c’è granché altro da fare. Senza contare che come bonus può capitare qualche bella indemoniata bisognosa di particolare “conforto” (della serie “Metti lo diavolo tuo ne lo mio inferno” …): che se poi si trattasse di un ragazzino, nessuno si formalizzerà.

Forza ragazzi: non sarà il milione di posti di lavoro promessi dal Papi, ma tanto per cominciare …

Annunci

Responses

  1. Davvero deliziosamente spiritoso!
    m.

  2. […] la Diocesi di Vicenza sguinzagli i suoi esorcisti, i cui ranghi di recente si sono anche infoltiti (https://giulianolapostata.wordpress.com/2011/05/15/aglio-fravaglio-fattura-ca-nun-quaglia/). Eppure nessuno ha saputo o voluto vedere i nessi profondi, quasi dei metasignificati, vorrei dire […]

  3. Qualche spunto divertente, ma – caro Giuliano – un po’ scontato per un brillante polemista come te. D’altra parte ci sono persone apparentemente normalissime che attestano esperienze mica tanto “deliziose” sul campo, Ciao

  4. […] nel 2010, quando il Vescovo di Vicenza annunciò l’imminente assunzione di nuovi esorcisti (https://giulianolapostata.wordpress.com/2011/05/15/aglio-fravaglio-fattura-ca-nun-quaglia/). Perché, che io non sia precisamente quel che si dice un buon cattolico lo sanno tutti, ma che […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: