Pubblicato da: giulianolapostata | 9 ottobre 2010

“Moon”, D. Jones, UK, 2009

Sam lavora sulla ‘faccia oscura della Luna’ (dovrebbe essere una metafora dell’oscurità della sua situazione? Una delle mille citazioni di questo film che sembra scritto con pagine strappate dai copioni di cento altri film di fantascienza? Mah, ne riparleremo) in una miniera completamente automatizzata di cui è l’unico operatore, ad estrarre l’Elio 3, un preziosissimo minerale che, sulla Terra, ha risolto il problema delle fonti di energia. Sua unica compagnia è il robot Gerty, perché i contatti con la Terra sono interrotti a causa del guasto del satellite-ponte. Mancano solo due settimane alla fine del contratto di tre anni, dopo di che Sam potrà tornare a casa, dalla moglie e dalla figlia, ma durante un’uscita alla miniera Sam ha un incidente. Si risveglia nell’infermeria della base, assistito da Gerty, e quando esce per vedere cos’è successo, scopre nei rottami del suo veicolo un altro uomo gravemente ferito. Lo soccorre e lo porta con se, ma a quel punto comincia a porsi un problema. Da dove salta fuori quel tipo? Non doveva essere Sam l’unico abitante della base? Forse le cose non stanno proprio come sembrano e come la compagnia mineraria continua a raccontargli nei suoi messaggi? Agli spettatori – a quelli che avranno il coraggio di vederlo fino alla fine – l’ardua sentenza. Moon è un film che definire noioso sarebbe già azzardato, perché significherebbe riconoscergli un qualche livello di creatività, sia pur negativa, che invece è anch’essa assente. Più che altro non è un film: è, come abbiamo anticipato, un frullato non amalgamato di altri film, una collezione di citazioni cui si fatica perfino a tener dietro. È anche – e forse questo è ciò che alla fine irrita di più – un frullato di incongruenze, illogicità, sospesi e assurdità, tanto che, volendolo recensire con due righe, come si faceva una volta sui quotidiani, si potrebbe cavarsela con: “Non si capisce un cazzo”, ed avremmo già finito. La povertà di mezzi, qui tragicamente evidente – giustificata ed anzi funzionale quando il film è di suo pregnante di simboli: penso a quel grandissimo capolavoro che è Gattaca (A. Niccol, USA, 1998) – si accompagna qui ad un’altrettanto tragica povertà di idee. Non una sola idea originale che sia una viene a infondere un po’ di vita in una storia che procede per conto suo, cui assistiamo con totale estraneità emotiva, rilevando freddamente gli innumerevoli quanto vuoti tentativi di creare una tensione. Clone (pour cause …) abortito e inutile, Moon è un film da dimenticare, come da dimenticare in fretta è la ridicola performance di Sam Rockwell, suo unico interprete. Aridatece “Il pianeta proibito”, per favore.

Annunci

Responses

  1. Il problema di quando si sono visti troppi film di una certa tipologia si cerca, sempre, di trovare collegamenti con quelli che hanno preceduto, rischiando di basare troppo le proprie aspettative (e la propria analisi) sugli stessi.

    “Moon” è un buon film, con una trama originale e caotica al punto giusto per non renderne banale lo svolgimento (è il finale, forse, che non è all’altezza del resto del film, ma questo è un peccato purtroppo comune a molte, troppe storie).
    E Rockwell sopporta bene il carico di una attuazione quasi sempre solitaria, o accompagnata dall’IT più amichevole che si ricordi dai tempi di “2001 Odissea nello spazio”.
    Ultima nota: Moon ha vinto l’Hugo Award 2010 come miglior film di fantascienza (http://www.wired.com/underwire/2010/09/hugo-awards/).

  2. smettila di scrivere di cinema non è proprio il tuo mestiere fidati.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: