Pubblicato da: giulianolapostata | 9 giugno 2010

E’ una bella gara

Non sia mai che, a fronte dei colleghi di Montecchio Maggiore, che volevano lasciare a pane e acqua i figli dei ‘negri’ e dei poveracci, i leghisti vicentini si prendano indietro nella loro dose di asinate: c’è un onore da difendere, perbacco (anzi, casso, come si dice in lengoa veneta). Così, ecco che la leghista Patrizia Barbieri, ex Assessore agli Interventi Sociali, è partita lancia in resta contro l’iniziativa del Sindaco di Vicenza Achille Variati che ha destinato la folle somma di 4.000 € per finanziare una festa a Campo Marzio delle badanti vicentine. Le badanti, avete presente? Quelle che puliscono la m**** dei nostri vecchi, che li curano, che danno loro le medicine, che li accompagnano a passeggio, che parlano con loro, che insomma fanno tutto il possibile per impedire che i nostri genitori precipitino troppo presto o troppo in fondo all’abisso dell’Alzheimer o della demenza senile. Che fanno tutto ciò che dovremmo fare noi familiari, e che invece non facciamo quasi più, a volte per colpevole disinteresse, molto più spesso perché assillati dalle necessità sempre più ineludibili del lavoro. Che fanno tutto ciò che fanno, infine, per stipendi che, anche se in regola, sono sempre ridicoli in confronto ai 10.000€ al mese che si becca Renzo Bossi per fare il Consigliere alla Regione Lombardia. Renzo Bossi, avete presente? Quello così intelligente che l’hanno segato tre volte di fila alla Maturità e poi l’hanno promosso per una Deliberazione ONU. Altri sono i bisogni del Paese (anzi della città …), altro è il grido di dolore che si leva dai tuguri vicentini. Per esempio, ricorda l’ex Assessore sul GdV del 9/6/10, “il dramma dei suicidi di chi si sente strangolato dai debiti e dalla difficoltà di pagare bollette, affitti, mutui”. A darle manforte – ineffabile, dovete ammetterlo: si vede il politico di lungo corso – l’ex Vicesindaco Valerio Sorrentino, il quale ha rincarato la dose affermando che il picnic delle badanti sarà “fonte di degrado” per la città. Ora, a parte il fatto che con quei quattromila Variati sarebbe forse riuscito a pagare una rata di un mutuo (forse), dopo di che i suicidi sarebbero purtroppo continuati, dato che i problemi sono ben altri – come la Barbieri e i suoi amici di governo sanno bene, Rag. Tremonti in testa, visto che il casino l’hanno combinato loro – a parte ciò rimane un problema. Chi lo cambia il pannolone a mia madre ottantanovenne? Finora l’ha fatto XY, una ragazza rumena di rara pazienza, efficienza e, tra parentesi, di rara onestà (giova ricordarlo, dato che gli stranieri sono tutti ladri. Infatti Anemone e compagnia ladra vengono dal Mozambico, come sappiamo: con tutto il rispetto per il Mozambico). Si potrebbe fare così. Io licenzio XY e al suo posto assumo la Barbieri e Sorrentino (ciascuno par time, ovviamente). I pannoloni italiani agli italiani, perdio. Che ne dite, accetteranno?

Annunci

Responses

  1. Accetteranno certamente, per loro la politica è mettersi al servizio dei più deboli, Renzo Bossi alias Trota in testa


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: